Email: info@studiomedicobelmonte.it Tel: +39 392 34 20 845

La Fisiatria è quella specialità medica che risolve disfunzioni neuromotorie, posturali, circolatorie, linfatiche individuando il corretto protocollo riabilitativo e la tipologia di prestazioni fisioterapiche da eseguire.

Un po’ di storia

Il termine “fisiatria”, accettato dalla American Medical Association nel 1946, è stato coniato dal Dr. Frank H. Krusen, pioniere di questa disciplina, che nel 1936 fondò il dipartimento di Medicina Fisica alla Mayo clinic in Florida. Il termine deriva dal greco “phýsis”, corpo e “iatria”, cura.
Questo ramo della medicina si sviluppò soprattutto in risposta alla domanda di sofisticate tecniche di riabilitazione visto il gran numero di soldati feriti di ritorno dalla seconda guerra mondiale.

Nel 1943 vennero così fondati centri di ricerca e di insegnamento di questa disciplina.

Successivamente i dipartimenti ospedalieri accolsero i Fisiatri specializzandi e venne riconosciuta ufficialmente l’American Board of Physical Medicine and Rehabilitation, di cui il Dr. Krusen fu il primo presidente. Negli anni cinquanta la Fisiatria fu di particolare importanza per la cura della poliomielite che focalizzò l’attenzione della branca medica prima dell’invenzione del vaccino di Salk.

 

Chi è il Fisiatra?

Il Fisiatra è un medico, laureato in Medicina e Chirurgia, che ha conseguito il diploma di specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione.

fisiatria

Lo specialista deve avere una solida preparazione interdisciplinare: la medicina riabilitativa risolve infatti le problematiche che fanno seguito alle malattie traumatologiche, ortopediche, reumatologiche, neurologiche, otoiatriche, respiratorie, urologiche, cardiologiche, dermatologiche, angiologiche.

Si occupa di individuare il corretto protocollo riabilitativo e la tipologia di prestazioni fisioterapiche, attraverso una visita e la stesura del progetto riabilitativo del quale ne è il responsabile. Il che significa che ha il compito di coordinare gli interventi tecnici al fine di garantire la massima autonomia e partecipazione della persona in relazione al proprio ambiente fisico, familiare, lavorativo e sociale.

Il suo approccio alla persona è un approccio olistico.

L’atto medico del Fisiatra si concretizza, quindi, in prestazioni diagnostiche, valutative e terapeutiche, mediante l’utilizzo di farmaci, tecniche manuali e strumenti rieducativi.

La società scientifica che raggruppa la maggior parte dei Fisiatri italiani è la Simfer (Società italiana di medicina fisica e riabilitativa). Altre associazioni internazionali sono la ISPRM (International Society of Physical & Rehabilitation Medicine) e la AAPMR (American Academy of Physical Medicine and Rehabilitation).