Email: info@studiomedicobelmonte.it Tel: +39 392 34 20 845

Posturologia

posturologia

Cos’è la posturologia

La Posturologia è quella la disciplina che studia l’equilibrio dell’uomo e identifica quali sono le strategie che utilizza per mantenerlo in ogni circostanza.

Il termine “posturologia clinica” è stato coniato dall’Accademia Italiana di Scienze Posturali (AISPO) nel 1998 quando tutti parlavano di posturologia interpretandola senza criteri clinici specifici e ripetibili e regnava la confusione.

La “posturologia clinica” non è una scienza alternativa ma è un approccio medico, clinico e strumentale, che studia i vari sistemi (podalico, visivo, stomatognatico, vestibolare, muscoloscheletrico) che, nel contesto del sistema tonico posturale, sorvegliano, controllano e determinano l’interazione tra il nostro corpo ed il mondo che ci circonda.

L’attenzione del medico che si occupa di Posturologia è rivolta verso l’intercorrelazione tra questi sistemi, alle strategie di compenso e alle possibili noxae estranee ad esso (microgalvanismi, polimetallismi ed altri) che ne minano la funzionalità.

Lo scopo è quello di capire se i problemi di cui soffre il paziente sono la conseguenza di uno squilibrio posturale del corpo o meno e se gli interventi sulla postura possono essere utili dal punto di vista salutistico o migliorare la qualità della vita.

Le conseguenze dello squilibrio posturale del corpo possono presentarsi sotto forma di:

  • Cefalee e vertigini
  • Dismorfismi e paramorfismi (scoliosi, ipercifosi, iperlordosi)
  • Piede valgo-piatto, cavo-varo, alluce valgo
  • Dolori cervicali, lombari, alle anche, alle ginocchia e sciatici
  • Dismetrie ed eterometrie degli arti inferiori
  • Sindromi da incoordinazione motoria fine (parkinsonismi non ben inquadrabili che non rispondono alla terapia specifica)
  • Disarmonie corporee
  • Acufeni
  • Insufficienza flebo-linfatica (gambe gonfie, dolorose e stanche, discromie, teleangectasie, celluliti, recidive varicose)
  • Malaocclusione e disfunzione dell’ATM (Articolazione temporo-mandibolare)
  • Dolori ricorrenti muscolari ed articolari e conseguenti infortuni spontanei
  • Difetti di convergenza oculare
  • Patologie disfunzionali del pavimento pelvico (incontinenza urinaria, fecale, dispareunia, varicocele pelvico, emorroidi)
  • Dolori fibromialgici

Pertanto, l’approccio posturologico è un alleato nella medicina dello sport, in reumatologia, in pediatria, nella medicina di base, nelle discipline artistiche, in ortodonzia, in oculistica, nella sfera psico-emozionale.

La Posturologia costituisce una grossa opportunità al fine di inquadrare il paziente in un trattamento breve, con un enorme risparmio di tempo e di spese e soprattutto risolutivo. Ma non solo, la posturologia permette di mantenere il benessere nel tempo, contribuendo ad ottimizzare la qualità della vita dei pazienti.