Email: info@studiomedicobelmonte.it Tel: +39 392 34 20 845

Servizi per i pazienti

Aree di attività

Vogliamo offrire un punto di riferimento nel campo della prevenzione, della diagnosi e della riabilitazione dei deficit neuromotori e dei disordini posturali.

Prevenzione secondaria check up

Fisiatria

La Fisiatria è quella specialità medica che risolve disfunzioni neuromotorie, posturali, circolatorie, linfatiche individuando il corretto protocollo riabilitativo e la tipologia di prestazioni fisioterapiche da eseguire.

studio medico belmonte i nostri valori

Posturologia

La posturologia permette di mantenere il benessere nel tempo, contribuendo ad ottimizzare la qualità della vita dei pazienti.

Prevenzione terziaria cura riabilitazione

Riabilitazione

Riabilitazione intesa non solo come cura e riduzione della disabilità ma inserita in un percorso riabilitativo che migliori la qualità di vita del soggetto.

Prevenzione primaria informazione

In-formazione

Incontri personalizzati su richiesta al fine di informare e formare sulla prevenzione di traumi, disturbi posturali, scoliosi, dolori, edema ed altri.

Esami & metodi

Quali esami e metodi siamo in grado di offrirti

La valutazione medico specialistica garantisce un eccellente percorso diagnostico ed individua quale percorso riabilitativo è più appropriato da seguire: prevenzione, diagnosi o cura.

Nel caso in cui le condizioni del paziente non permettano di raggiungere la sede dello Studio è possibile richiedere visite domiciliari.
Le visite domiciliari consentono di fruire di visita medica specialistica presso il proprio domicilio e possono essere richieste tramite contatto telefonico o sito internet.

Nel caso vi sia la necessità di visite urgenti queste verranno svolte entro 24/48.

La prima visita consiste in una valutazione posturale globale, attraverso esami e tests clinici integrati, un’analisi posturale personalizzata ed oggettiva mediante l’utilizzo della pedana stabilometrica Cyber-Sabots™ e l’acquisizione di immagini in tempo reale tramite utilizzo di Postural Experience. Solo così è possibile visualizzare in modo trasparente ed oggettivo gli squilibri posturali esistenti.

Con la valutazione posturale si mettono in evidenza tutti i recettori periferici come l’occhio, il piede, l’apparato stomatognatico che hanno il compito di trasmettere le informazioni al sistema centrale, e le interferenze centrali e periferiche responsabili di uno schema corporeo che si è oramai adattato diventando inadeguato rispetto ai parametri di normalità generando dolori.

L’Osteopatia è una medicina non convenzionale riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Durante un trattamento osteopatico non si utilizzano farmaci, rimedi naturali, strumenti medicali o elettromedicali ma il solo trattamento manuale dei tessuti innescando così processi di autoguarigione di cui è naturalmente dotato l’organismo.
Non è un intervento riabilitativo poiché non interviene nel recupero di mobilità persa in seguito a patologie neurologiche od ortopediche, traumi o interventi chirurgici. Esso deve essere considerato come un trattamento complementare ad altre professioni sanitarie, come la fisioterapia e la medicina convenzionale.
I disturbi su cui l’osteopatia può agire interessano l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, cranio-sacrale e viscerale. Inoltre, si dimostra efficace anche nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.

La terapia manuale include la terapia cranio-sacrale, l’osteopatia, la chiropratica, le manipolazioni vertebrali , le mobilizzazioni articolari e le diverse tecniche di massaggio.

Importante è il distinguo tra la Terapia manuale fisioterapica e la Medicina manuale medica. La prima include tecniche manuali di mobilizzazione articolare ed esercizi riabilitativi fisioterapici, mentre la Medicina manuale della scuola francese di Robert Maigne è una tecnica diagnostica e terapeutica eseguita esclusivamente da personale medico in grado di rilevare e trattare, quando presenti, dolori conseguenti a DIM, ossia “disturbi intervertebrali minori” e consiste nella manipolazione vertebrale.

Il taping neuromuscolare è una tecnica correttiva meccanica e sensoriale che si basa sulle naturali capacità di guarigione del corpo e favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica nella zona trattata.

E’ l’ideale nella cura dei muscoli, dei nervi e nelle situazioni post-traumatiche, post-chirurgiche e completa la terapia riabilitativa agevolando i processi di guarigione. L’uso del taping neuromuscolare offre all’operatore medico ed al fisioterapista un approccio nuovo, alternativo, innovativo, non invasivo, non farmacologico, efficace e localizzato. Il corpo viene trattato con un nastro elastico, che permette il pieno movimento muscolare ed articolare, attiva le difese corporee ed aumenta la capacità di guarigione.

A seguito di valutazione posturale, se dimostrata la presenza di un disturbo posturale, lo squilibrio dei recettori periferici verrà opportunamente corretto.

Il nostro sistema corporeo è un sistema cibernetico che si auto-adatta nel suo squilibrio ma che non può correggersi da solo e con il tempo sopraggiungono dolori da tensione muscolare, blocco vertebrale, compressione dei dischi vertebrali, scoliosi.

Questo perché i differenti muscoli posturali non lavorano in maniera isolata ma sotto forma di autentici sistemi sinergici o antagonisti.

La terapia consiste nella manipolazione dei recettori periferici al fine di modificare lo schema corporeo a livello del sistema nervoso centrale e ripristinare, nel tempo, la postura corretta permettendo il riallineamento dei segmenti corporei e quindi il graduale allentamento dei dolori.

La pedana stabilometrica Cyber-Sabots™ è il dispositivo che ha ottenuto più riconoscimenti dal comitato scientifico internazionale sulla stabilometria. Il Cyber-Sabots™ riesce ad acquisire in modo contemporaneo ma separato, i dati di pressione e movimento dei vettori forza di ciascun tallone e avampiede.

Questo sistema, riconosciuto come evoluzione della classica pedana stabilometrica, è costituito da due piattaforme gemelle, che effettuano una stabilometria perfettamente sovrapponibile a quella che si ottiene mediante i dispositivi stabilometrici classici. E’ per questo motivo che i dati ottenuti rispettano i criteri di normalità previsti dalle norme afp 85/2000. La possibilità di acquisire separatamente il movimento di ciascun piede e di poter valutare la variazione di distribuzione tra zona metatarsale e quella del tallone, permette di interpretare il ruolo della caviglia e delle anche nel controllo dell’equilibrio del soggetto. La ripartizione del carico latero-laterale e antero-posteriore, viene visualizzata in kg reali, misurati e non calcolati. Questi dati non si possono ottenere con le pedane stabilometriche semplici.

Questo approccio inedito in postura, ha dato il via alla sperimentazione clinica, mediante nuovi concetti metodi e parametri, per valutare la postura dell’uomo in modo sempre più approfondito e raffinato.

Il metodo è una tecnica riabilitativa ideata da Françoise Mézières che ha come obiettivo l’allungamento globale decompensato. Così facendo si agisce sull’intera catena muscolare, evitando i compensi e offrendo la possibilità di modificare permanentemente le vecchie informazioni che alterano il sistema posturale.

Ogni seduta, a cadenza settimanale, ha la durata di un’ora e permette di recuperare elasticità al soggetto che si sente troppo “compresso” o “rigido”.

Questo lavoro individua gli automatismi che lo hanno alterato e li sostituisce con dei nuovi movimenti coscienti.

Il lavoro è lento, associato ad una respirazione diaframmatica, mantenendo posture mirate per evitare i compensi.

Il soggetto è reso cosciente di come compiere un movimento corretto in modo da crearne la giusta immagine mentale.

Quando una persona ha una propriocettività falsata e fa movimento o ginnastica nel modo usuale, non farà altro che aggravare la sua propriocettività, senza mai migliorarla; se per esempio volesse potenziare un ginocchio che si trova fuori asse, potenzierà solo il suo problema.

Pertanto, la tecnica mette in tensione le catene muscolari, fasciali e connettivali nel loro insieme, e l’esecuzione del lavoro permette al sistema di riprogrammare gli schemi.

Gli esercizi non devono essere meccanici ma devono mirare alla fissazione corticale degli atteggiamenti corretti, attraverso l’attenzione interiorizzata, per ridurre o eliminare i compensi che il corpo mette in atto durante il lavoro al fine di sfuggire al disagio della trazione.

La postura corretta e decompensata deve essere sempre associata alla respirazione diaframmatica e deve essere mantenuta per almeno 90”.

Durante il mantenimento di tale postura, i tessuti retratti, verranno sollecitati a lasciare le tensioni e tornare come in origine. La postura sarà più disponibile così a migliorare.

Durante il lavoro di allungamento si deve adeguare l’intensità di trazione delle catene muscolari alle deformabilità mio-fasciali e articolari del soggetto, evitando così che il sistema entri in crisi.

Attraverso un allungamento muscolare globale, con il ricorso alle posture Mézières e ad un lavoro motorio attivo, si interviene nel rapporto causa-distanza-effetto, che ha determinato resistenze all’allungamento, limitazioni e alterazioni funzionali, per ricondurre il soggetto ad una corretta e bilanciata postura e ad una maggiore escursione articolare. La nostra struttura ossea non dovrebbe essere soggetta alle retrazioni muscolari ma, al contrario, dovrebbe subordinare alle sue capacità le strutture muscolo-legamentose che la rivestono. La salute è il risultato di una buona forma.

È un programma di recupero della performance sportiva e artistica post-infortunio grazie al quale gli sportivi e gli artisti potranno riprendere la loro attività in tutta sicurezza evitando nuovi infortuni.

Le attività riabilitative sono orientate al recupero funzionale dei pazienti con esiti di patologie neurologiche ed ortopediche. Il percorso riabilitativo prevede l’attuazione di un’ampia serie di programmi di lavoro che vanno dal controllo del dolore al recupero della performance articolare e muscolare fino a quelli più delicati, con intenti propriocettivi.

L’analisi posturale digitale Postural Experience permette un’analisi posturale oggettiva e personalizzata con fotografie commentate, angoli e misure della stazione eretta.

Grazie a questo sistema di valutazione, il paziente si rende conto immediatamente delle proprie deformità o squilibri in modo oggettivo e la sovrapposizione dei report, permette di visualizzare in modo trasparente le modificazioni posturali che il paziente ha presentato nel tempo.

Il sistema SABOTGAME permette una riabilitazione posturale in biofeedback mediante l’esecuzione di esercizi chiari e facilmente comprensibili sviluppati su 5 livelli di abilità: carico, trasferimento di peso, stabilizzazione, spazio posturale e controllo posturale.

Così facendo si fornirà all’utente un feedback audio e video che lo aiuterà a valutare la posizione del suo centro di pressione e a lavorare in dinamica migliorando la sua propriocezione posturale.

Il laser è una sorgente di radiazione elettromagnetica. In altre parole, è un dispositivo che produce energia sotto forma di un’onda luminosa.
Grazie alla terapia con laser possiamo fornire ai tessuti energia elettromagnetica, con conseguenti effetti terapeutici:

  • antinfiammatorio sulle articolazioni e sui muscoli;
  • analgesico sulle fibre nervose;
  • biostimolante e rigenerativo sui tessuti molli e connettivi;
  • vasodilatatore sul microcircolo (migliora la circolazione periferica);
  • antiflogistico e antiedemigeno (si ottiene il pronto riassorbimento dei
  • mediatori dell’infiammazione e di eventuali raccolte di liquido).

Nel nostro studio si utilizza il laser ad alta energia Nd:YAG 1064nm. L’unico laser che permette di trattare patologie profonde con vera efficacia. Sin dalla prima applicazione si ottengono notevoli risultati sul dolore e sull’infiammazione.
Ma non solo, questo laser rende possibile e sicuro il trasferimento in profondità di dosi energetiche maggiori ed ecco che la sua azione sulla cartilagine è unica per il trattamento delle patologie articolari cronico-degenerative.

La tecar terapia rappresenta una svolta rivoluzionaria nella patologia traumatologica non chirurgica, nella patologia osteoarticolare e dei tessuti molli.

Una netta diminuzione del dolore e del gonfiore, fin dalla prima seduta: è questo l’effetto più immediato della fisioterapia coadiuvata dalla tecar terapia.

La tecar terapia si basa sul trasferimento dell’energia biocompatibile ai tessuti lesi, inducendo all’interno le cosiddette correnti di spostamento.

Lo scopo è quello di ripristinare la fisiologia tessutale e l’incremento della microcircolazione induce un efficace effetto drenante, asportando cataboliti infiammatori e riducendo l’edema con conseguente diminuzione o addirittura scomparsa dei sintomi. I tempi di convalescenza risultano così decisamente ridotti.

E’ una terapia strumentale che utilizza, a scopo curativo, vibrazioni acustiche non udibili ad alta frequenza (superiori a 20 kHz). Il passaggio del fascio ultrasonico dalla testina ultrasuoni ai vari tessuti biologici è indolore e determina variazioni di pressione che comportano, a seconda della modalita, del dosaggio e della durata dell’applicazione, effetti meccanici, termici, fisico-chimici ed antalgici. Questi effetti provocano a livello tessutale un aumento della microcircolazione, della temperatura, una stimolazione chimica locale e una disgregazione dei legami cellulari delle strutture raggiunte. Il fascio di ultrasuoni a seconda della frequenza impostata puo raggiungere profondita dai 2 cm fino a 5 cm, con conseguente possibilità di modificare il target di trattamento.

Gli ultrasuoni sono efficaci in caso di calcificazioni a livello tendineo, legamentoso e osseo; aderenze e cicatrici; strappi e stiramenti muscolari. Di conseguenza avremo maggiore elasticità e minor rischio di ricadute.

Il Linfodrenaggio manuale secondo il Dr. Vodder nasce intorno agli anni Trenta, da una brillante intuizione di Emil Vodder un fisioterapista danese.

È una tecnica di massaggio che esplica il suo effetto a livello dei tessuti superficiali (cute e sottocute) e non sulla fascia muscolare. A tutt’oggi rappresenta la terapia d’elezione nell’approccio fisioterapico di Linfedemi primari e secondari, ma varie sono le indicazioni in cui il linfodrenaggio manuale (LDM) può essere inserito come terapia complementare a quella fisioterapica e/o farmacologica al fine di favorire una più rapida risoluzione della patologia o ridurne i sintomi correlati.

L’azione del LDM è quella di stimolare un aumento della linfoangiomotricità, un drenaggio dell’interstizio favorendo spostamento di liquidi, di proteine e cellule immunitarie ed eliminazione di cataboliti e scorie varie a beneficio della circolazione tissutale.

La massoterapia è una pratica fisioterapica che comprende il massaggio curativo e sportivo di vario genere. Il massaggio curativo può essere decontratturante per muscoli tesi o contratti, oppure connettivale, che lavora cioè in profondità sul tessuto connettivale. Quest’ultimo è indicato quando i tessuti sono poco elastici e limitano i movimenti. La massoterapia è indicata in caso di:

  • muscolatura contratta
  • muscolatura dolente (acido lattico)
  • tendini contratti o induriti
  • tessuto connettivale teso e/o incollato
  • tessuto con ritenzione idrica
  • tessuto con cellulite
  • tessuto lasso/atonico
  • inserzioni muscolari induriti/dolenti

72h per dire stop al tuo dolore. Se hai subito un trauma o un infortunio con conseguenti postumi che necessitano di un trattamento immediato, è importante metterti in contatto subito con il nostro studio. Sarai visitato lo stesso giorno o il giorno successivo e sarai sottoposto ad un trattamento antalgico intensivo di 72h per un recupero di successo. Chiamaci oggi e chiedi di attivare un PainSTOP. Una volta risolto il dolore, il nostro Studio sarà sempre a tua disposizione con programmi di trattamento medico e fisioterapico individuali e tecnologie avanzate con l’obiettivo di stabilizzare l’area traumatizzata e prevenire ulteriori lesioni.

Richiedi una prenotazione oppure contattaci per saperne di più